Al catechismo ci hanno detto che i Magi erano tre. E se invece i Magi fossero stati quattro? C’è un’antica leggenda russa che ne parla.

Il quarto non è arrivato con gli altri, è rimasto indietro, sperduto chissà dove. Forse oggi è anche la sua festa, come di tutti quelli che non hanno ancora trovato.

Ce ne sono tanti, come lui, nel mondo. E anche noi abbiamo bisogno di lui, noi che qualche volta abbiamo smesso di cercare, o dichiariamo di essere arrivati. Abbiamo bisogno di imparare cosa vuol dire ripartire ogni giorno da chi è convinto di aver smarrito la strada e probabilmente è più vicino di quanto noi crediamo.

Il fatto poi che si allontanato dai suoi, non vuol dire certo che sia lontano da Colui che un giorno ha acceso la scintilla della partenza. Magari arriverà non sappiamo quando, portando doni un po’ diversi dagli altri: la fatica, l’angoscia, i ritardi, le delusioni, le stanchezze.

L’importante è che Dio sa dove trovarlo.

don Donato

Foto

 

Madonna del Riposo, guariscici, o almeno dacci una tregua. Accoglici in braccio come qui fai con tuo Figlio.
Tutti nel dolore ridiventiamo bambini. Continua a sorriderci, o Maria, perché non ci perdiamo nel buio.

 

 

  • Editoriale

    • Tra vicinanza e distanza

      Tra vicinanza e distanzaStiamo con fatica imparando quello che prima era automatico: il giusto rapporto tra vicinanza e distanza di sicurezza. Salvarci dagli altri per salvare gli altri da noi. È talmente inserito nel nostro DNA il bisogno di incontro, di abbraccio, di contatto, che ci è difficile pensare che siamo frutto anche del distacco: dal grembo materno, da casa, dall'infanzia. Senza contatti non possiamo...

      Leggi Tutto

  • Documenti

    • Foto Gallery
      Vai alla sezione Documenti per leggere e scaricare testi e documenti

Evento


  

Da lunedì 18 maggio riprendono

le Messe con la presenza di fedeli

secondo gli orari e le prescrizione riportati sotto
Restano sospesi gli incontri del catechismo e di tutti i gruppi

 

  

  

  

Avvisi della Settimana