La rubrica “Costruire il futuro” vuole dare voce alla generazione perduta, ai giovani di oggi, precari o in cerca di lavoro, senza la possibilità di comprarsi una casa tutta loro, che quando possono permettersi di mettere al mondo un figlio sono già troppo vecchi; ai giovani che frequentano una scuola in cui tra un po’ non rimarranno che i banchi, ai giovani non protagonisti in una società che parla tanto di merito, ma tarpa le ali ai sogni e si dimentica dei dimenticati, di chi non riesce a tenere il passo; ai giovani nati dopo il crollo del Muro, cresciuti fuori dalle ideologie che sono state sostituite da valori annacquati e da qualche idolo telematico; ai giovani cittadini d’Europa, che non sanno quanto sangue sia costata questa Unione. Ma anche ai giovani che sanno ancora indignarsi con tutte le loro forze, che vogliono ancora sperare, che sono l’unica parte del mondo ancora suscettibile di riscatto.

I giovani che hanno voglia di raccontare o di raccontarsi, possono trovare qui uno spazio per esprimersi e confrontarsi sui temi di loro interesse.

A questi giovani dedichiamo le parole che recentemente papa Francesco, lo scorso 28 aprile, ha rivolto loro durante la messa per i cresimandi:  

«Il cammino della Chiesa, anche il nostro cammino cristiano personale, non sono sempre facili, incontrano difficoltà, tribolazione. Seguire il Signore, lasciare che il suo Spirito trasformi le nostre zone d'ombra, i nostri comportamenti che non sono secondo Dio e lavi i nostri peccati, è un cammino che incontra ostacoli, fuori di noi, nel mondo e anche dentro di noi, nel cuore […] Non scoraggiarsi! Abbiamo la forza dello Spirito Santo per vincere queste tribolazioni […] Rimanete saldi nel cammino della fede con la ferma speranza nel Signore. Qui sta il segreto del nostro cammino ! Lui ci dà il coraggio di andare controcorrente. Sentite bene, giovani: andare controcorrente; questo fa bene al cuore, ma ci vuole il coraggio per andare controcorrente e Lui ci dà questo coraggio! […] Con Lui possiamo fare cose grandi; ci farà sentire la gioia di essere suoi discepoli, suoi testimoni. Scommettete su grandi ideali, sulle cose grandi. Noi cristiani non siamo scelti dal Signore per cosine piccole, andate sempre al di là, verso le cose grandi. Giocate la vita per grandi ideali giovani!».

Luca Carboni

Foto

 

Nel buio di una notte oscura nasce un bambino, nasce Gesù salvatore.
La parola si è fatta carne, debole e tremolante come la luce di una candela, debole come noi.
Le guerre e gli odi non potranno oscurarla perché la luce vince le tenebre della morte con la vita,
l’odio con l’amore, la menzogna con la verità.

Carlo Maria Martini


 

 

 

  • Editoriale

    • Auguri di Buon Natale!

      Auguri di Buon Natale!Caro fratello, cara sorella, mi ha colpito, giorni fa, il titolo di un’intervista a papa Francesco: “il Natale che vorrei”. È vero anche per noi, cittadini smaliziati di questa epoca che ormai pensa di aver visto di tutto. Arriviamo a Natale sempre pieni di desideri e di sogni. Anche se rifiutiamo l’idea di dover essere buoni a comando, il Natale ci invita a sognare un mondo migliore per tutti. ...

      Leggi Tutto

  • Documenti

    • Foto Gallery
      Vai alla sezione Documenti per leggere e scaricare testi e documenti

Evento


   

Avvisi della Settimana

sabato 11 febbraio
Festa della Madonna di Lourdes
Giornata Mondiale del Malato
Unzione degli Infermi alla Messa delle 17.00 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

      

 

 

 

  

 

 

Dal 1 maggio in chiesa durante le celebrazioni
non è più obbligatorio l’uso delle mascherine
ma, secondo le indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana,
è ancora fortemente raccomandato.

 



  

 

Cambia il Messale
Da domenica 29 novembre, Prima di Avvento,
è stato adottato il nuovo Messale Romano
che prevede una nuova versione in italiano.

scarica qui il foglio con le principali novità