Un inizio di dialogo. Chi si aspettava dei risultati immediati forse è rimasto deluso. Ma l’incontro tenuto il 29 novembre scorso [vedi le immagini nella Fotogallery] tra la comunità di San Pio V ed il presidente del XIII Municipio, Valentino Mancinelli accompagnato dai due Consiglieri Enrico Gandolfi e Caterina Monticone sull’importante tema degli anziani ha rappresentato, comunque,  un momento importante. Un atto di disponibilità da apprezzare da parte dell’Amministrazione a confrontarsi ed ascoltare le richieste e anche gli appunti dei cittadini. Un incontro che potrebbe, però, - e ce ne rendiamo conto -  risultare inutile se non avrà un seguito e delle proposte pratiche e percorribili.

I servizi nel quartiere. Intanto venerdì scorso si è parlato di anziani come risorsa per il quartiere e la comunità. Il presidente Mancinelli ha illustrato quello che è già l’esistente nel nostro Municipio, con 8 Centri sociali per gli anziani a disposizione di quanti vogliono usufruirne (tra questi: Cavalleggeri, via Boccea, Valle Aurelia e Pineta Sacchetti in via Innocenzo IV). Un Centro diurno per gli anziani fragili con servizio di trasporto aggiunto. Un servizio per l’assistenza domiciliare; un Servizio assistenza Alzheimer in collaborazione con la Asl RME; ed infine uno Sportello di segretariato sociale anche per l’assistenza anche legale (contattare lo 060606).

Dall’illuminazione alla campagna contro le ludopatie. Tante le esigenze e le richieste da parte di quanti hanno partecipato all’assemblea. Facciamo un rapido elenco: c’è chi ha sollevato veri e propri problemi di “sopravvivenza” legati a marciapiedi sconnessi, cassonetti inarrivabili per eccesso di rifiuti o mancanza ‘scientifica’ di illuminazione stradale. C’è chi ha chiesto lo spostamento di alcune linee di autobus che si sovrappongono, l’approntamento di toilettes a Villa Carpegna e l’apertura alla cittadinanza (così come richiesto anche da SpioV.it, ndr) della bella Villa all’interno del parco o una campagna informativa che prevenga l’ormai dilagante fenomeno della ludopatia (leggasi eccesso di gioco) anche nel mondo degli anziani. Infine, c’è chi ha sollevato il tema della revisione e del miglioramento delle attività nei Centri anziani, semmai introducendo corsi di poesia.

Un impegno e un dialogo da proseguire. Un primo incontro, certo. Quasi un ‘assaggio’ di problemi, più che di risposte. Il tutto sotto la cappa della mancanza di fondi pubblici. Ma pur sempre un inizio di dialogo e di collaborazione mai avuto prima che, affidati alla fantasia e alla buona volontà di tutti, potrà avere – se lo vogliamo – un seguito. Per una comunità come la nostra è una piccola risposta all’invito di papa Francesco ad “aprire” la comunità cristiana alle “periferie” e all’impegno per un mondo (un quartiere) migliore.

g.c.

Foto

 

Nel buio di una notte oscura nasce un bambino, nasce Gesù salvatore.
La parola si è fatta carne, debole e tremolante come la luce di una candela, debole come noi.
Le guerre e gli odi non potranno oscurarla perché la luce vince le tenebre della morte con la vita,
l’odio con l’amore, la menzogna con la verità.

Carlo Maria Martini


 

 

 

  • Editoriale

    • Auguri di Buon Natale!

      Auguri di Buon Natale!Caro fratello, cara sorella, mi ha colpito, giorni fa, il titolo di un’intervista a papa Francesco: “il Natale che vorrei”. È vero anche per noi, cittadini smaliziati di questa epoca che ormai pensa di aver visto di tutto. Arriviamo a Natale sempre pieni di desideri e di sogni. Anche se rifiutiamo l’idea di dover essere buoni a comando, il Natale ci invita a sognare un mondo migliore per tutti. ...

      Leggi Tutto

  • Documenti

    • Foto Gallery
      Vai alla sezione Documenti per leggere e scaricare testi e documenti

Evento


   

Avvisi della Settimana

sabato 11 febbraio
Festa della Madonna di Lourdes
Giornata Mondiale del Malato
Unzione degli Infermi alla Messa delle 17.00 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

      

 

 

 

  

 

 

Dal 1 maggio in chiesa durante le celebrazioni
non è più obbligatorio l’uso delle mascherine
ma, secondo le indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana,
è ancora fortemente raccomandato.

 



  

 

Cambia il Messale
Da domenica 29 novembre, Prima di Avvento,
è stato adottato il nuovo Messale Romano
che prevede una nuova versione in italiano.

scarica qui il foglio con le principali novità