Ora ci serve tanta fede.

Ma una fede coraggiosa.

Che insieme è fragile e titubante.

Che ha bisogno di conferma.

Il coraggio di non lasciarci vincere dallo sgomento, perché se prevale la paura il male ha già vinto la sua battaglia.

E proveremo insieme a vincere ogni giorno le nostre paure e ritrovare il coraggio di credere.

Guardare dentro la tomba dove Gesù è rimasto per guardare in faccia il male di questi giorni e vedere anche nel dolore i riflessi di un amore tenace.

Forse perdendo il controllo totale sulla propria vita, e osando strade nuove.

Questa sarà la nostra resurrezione: la grazia di credere e di rinascere più forti della prova.

Don Donato

 

Foto

 

Madonna del Riposo, guariscici, o almeno dacci una tregua. Accoglici in braccio come qui fai con tuo Figlio.
Tutti nel dolore ridiventiamo bambini. Continua a sorriderci, o Maria, perché non ci perdiamo nel buio.

 

 

  • Editoriale

    • Tra vicinanza e distanza

      Tra vicinanza e distanzaStiamo con fatica imparando quello che prima era automatico: il giusto rapporto tra vicinanza e distanza di sicurezza. Salvarci dagli altri per salvare gli altri da noi. È talmente inserito nel nostro DNA il bisogno di incontro, di abbraccio, di contatto, che ci è difficile pensare che siamo frutto anche del distacco: dal grembo materno, da casa, dall'infanzia. Senza contatti non possiamo...

      Leggi Tutto

  • Documenti

    • Foto Gallery
      Vai alla sezione Documenti per leggere e scaricare testi e documenti

Evento

  

da martedì 30 giugno

orario ESTIVO

delle Sante Messe


(vedi sotto)

ATTENZIONE
da domenica 12 luglio viene ripristinata la messa delle 11.00

 

  

Avvisi della Settimana