Sabato 14 ottobre, nell’ambito della Festa della Madonna del Riposo, grazie all’iniziativa promossa dalla Parrocchia San Pio V e dalla Università degli Studi Link, un gruppo di fedeli ha fatto visita al complesso del Casale San Pio V che sorge nel territorio della nostra parrocchia.

Con l’aiuto di uno storico, che con grande passione ha ricostruito il passato della casa di Papa Ghisleri, un domenicano di origini piemontesi nato il 17 gennaio 1504 nel comune di Bosco (dal 1863 si chiama Bosco Marengo), poco distante da Alessandria, si è avuta la sensazione di rivivere il casale fin dalle sue origini.

Il casale, tra le altre fasi della vita di papa Pio V, è legato all'episodio secondo il quale il 7 ottobre 1571, giorno della battaglia di Lepanto contro i Turchi, il pontefice avrebbe ricevuto proprio qui in visione l'annuncio della vittoria.

In particolare, attraverso il percorso storico del sito, al cui interno possiamo trovare parte del noto acquedotto Traiano, si sono ripercorsi i cambiamenti che l’area intorno a Via Gregorio VII ha subìto nel corso del tempo, avendo cosi maggiore contezza del nostro quartiere.

Tra i vari usi che il casale cinquecentesco ha visto vi è quello di istituto per ciechi fondato intorno al 1911. Di spicco la figura del suo fondatore, Augusto Romagnoli, anche lui cieco, sepolto all’interno della chiesa annessa al casale.

Da alcuni anni, il casale è sede dell’Università degli Studi Link.

Francesco Picciolo

   

 

 

Foto

 

Dio non si è stancato di noi.
Accogliamo la Quaresima come il tempo forte in cui la sua Parola ci viene nuovamente rivolta:
«Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dalla terra d’Egitto, dalla condizione servile» (
Es 20,2).
È 
tempo di conversione, tempo di libertà

(Papa Francesco)


 

 

 

  • Editoriale

    • Convertiti e credi al Vangelo

      Convertiti e credi al VangeloLa Quaresima è un'occasione unica per fare la verità con noi stessi. Prendere coscienza che siamo dei peccatori. Cosa vuol dire? Non che abbiamo commesso dei peccati ma che siamo radicalmente dei peccatori. Un giorno un frate stupito del successo che aveva San Francesco gli chiese perché tanta gente lo seguisse. "Perché sono il più peccatore di tutti gli uomini", rispose. Possibile? Eppure non...

      Leggi Tutto

  • Documenti

    • Foto Gallery
      Vai alla sezione Documenti per leggere e scaricare testi e documenti

Evento



   

Avvisi della Settimana

venerdì 1 marzo (primo del mese)
 

 

da lunedì 26 febbraio
Benedizioni pasquali nelle case